La pulizia e la funzione inversa del tritacarne

Tra le varie caratteristiche di un tritacarne nuovo da valutare, sicuramente dobbiamo prendere in considerazione la facilità della pulizia e anche la funzione inversa. Per quanto riguarda il modello elettronico, è molto probabile che nella scheda descrittiva del prodotto troveret tra le varie funzioni offerte anche quella inversa. Questa funzione ha lo scopo di base di poter sbloccare il macchinario nel caso si inceppi con pezzi di carne troppo grandi. Quindi se la carne sta avanzando lungo l’elica ma capita che all’improvviso questa si blocchi nel meccanismo, potrete tranquillamente utilizzare la funzione inversa premendo il relativo tasto. In questo caso quindi il motore farà girare in senso contrario l’elica e permetterà lo sblocco e la pulizia. Si tratta di una funzione che è decisamente utile, non solo per questione di utilizzo ma anche per riuscire a ripulire con efficienza la macchina. Se il meccanismo dovesse incepparsi invece in un modello manuale oppure in uno elettronico che non è provvisto di tasto per la funzione inversa, dovrete sicuramente smontare tutto l’ingranaggio e sarà sicuramente una perdita di tempo.

Nel momento in cui scegliete un tritacarne quindi una delle migliori caratteristiche della macchina da cercare è sicuramente quella legata alla manutenzione e alla pulizia. Ovviamente è bene quindi che questo tipo di tritacarne si costruito con materiali ipoallergenici e resistenti. L’importante è che sia anche smontabile in maniera semplice, così da poter pulire la maggior parte dei componenti in lavastoviglie ed igienizzarli nella miglior maniera possibile. Le parti in plastica devono essere dure, per quanto riguarda l’elica e le lame è bene che siano in acciaio inox.

Sicuramente per una macchina durevole nel tempo, oltre alla giusta manutenzione sarà ottimale considerare anche la potenza del motore e ai consumi. I tritacarne elettrici sono caratterizzati da una serie di varie potenze del motore, che variano in base alle dimensioni, di conseguenza abbiamo anche differenti consumi energetici. Per ogni tritacarne viene indicata la potenza direttamente sulla scheda tecnica che è quella massima raggiunta dalla macchina, però è bene sapere che in alcuni modelli non è effettivamente la potenza reale. Se volete scoprire altre caratteristiche dei modelli in commercio, visitate la pagina tritacarnemigliore.it

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.